Comunica il tuo valore

Comunica il tuo valore

 

  

Buongiorno e bentrovate amiche di Women at Business!

 

Se c'è un tema che domina i giornali e i webinar di questi mesi è certamente quello sulla parità di genere. Goal N.5 dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile dell'ONU, il divario di genere è anche uno dei punti cardine del Next Generation EU. L'Italia ha molta strada da fare. Secondo il World Economic Forum siamo al 76° posto del ranking mondiale sul gap gender. A questo tema è collegata un'altra questione spinosa: il gap salariale tra uomini e donne di cui oggi vogliamo parlare.

 

Lo ha denunciato anche il presidente del consiglio Mario Draghi nel suo primo intervento al Senato: “L'Italia presenta oggi uno dei peggiori gap salariali in Europa”. E se è vero che esistono condizioni endemiche cui la politica deve dare una risposta (percentuale di disoccupazione femminile, impiego delle donne nei settori a basso valore aggiunto, alto numero del part-time, ecc.) è pur vero che ognuna di noi dovrebbe imparare a negoziare con più efficacia e a farsi pagare per quello che vale.

 

Ammettiamolo, noi donne proviamo imbarazzo a parlare di soldi e ci giustifichiamo con frasi come 'non voglio darmi arie' o 'preferisco far parlare il mio lavoro'. Frasi che, fateci caso, difficilmente si sentono in bocca a degli uomini.

 

Non importa se siete imprenditrici, impiegate o disoccupate alla ricerca di un lavoro, farsi pagare per ciò che si offre vale per tutti. E, a ben guardare, non è semplicemente una questione inerente alla sfera economica, si porta dietro qualcosa di molto più profondo: il modo in cui ci percepiamo, il rispetto che proviamo per noi stesse, la fiducia nelle nostre capacità. La consulente economica Casey Brown sostiene che per essere pagati ciò che si crede sia giusto bisogna saper comunicare ciò che si vale.

 

Il primo passo è quindi quello di chiedersi 'Quali sono le richieste del cliente e come le soddisfo? Quali problemi risolvo? Quali sono le mie skill? Cosa faccio meglio degli altri?'. Essere consapevoli del proprio contributo è fondamentale. Spesso raccontando ciò che facciamo, noi donne tendiamo a sminuirci influenzando il modo in cui gli altri ci vedono. Le parole che usiamo per descrivere ciò che facciamo invece sono il primo imprescindibile passo per raccontare all'esterno quanto valiamo. Il linguaggio, lo stile, il modo di proporci, tutto comunica se crediamo in noi stesse.

 

Definire quanto valiamo e saperlo comunicare sono i due step indispensabili per farci guadagnare di più, anzi il giusto.

 

Saper negoziare è ugualmente importante. Tutti i giorni dobbiamo negoziare, con i figli per quanto tempo possono dedicare ai videogiochi o con il nostro compagno per chi andrà a fare la spesa. Il negoziato è il mezzo fondamentale per ottenere dagli altri quello che vogliamo. Sapere come si procede è un asso nella manica come raccontano i tre docenti di Harvard Roger Fisher, William Ury e Bruce Patton nel bestseller “L'arte del negoziato. Per chi vuole ottenere il meglio in una trattativa ed evitare lo scontro” edito da Corbaccio.

 

Alcuni suggerimenti contenuti nel libro:

 

1. scindere la persona dal problema cioè restare obiettivi perché le emozioni interferiscono in maniera negativa,

2. concentrarsi sugli interessi non sulle posizioni,

3. definire una gamma di opzioni prima di scegliere la soluzione,

4. trovare dati oggettivi su cui valutare la scelta e dunque non arrivare impreparati alla trattativa,

5. cercare di capire le ragioni dell'altro, ascoltarlo. Non per cedere terreno ma per trovare la soluzione più vantaggiosa per entrambi

6. individuare i propri punti di forza per far leva su quelli.

 

 

Perché alla fine il segreto di uno scaltro negoziatore è quello di dare agli altri quello che vogliono, alle nostre condizioni.

 

E se volete allenarvi, Marco Montemagno, influencer e scrittore, propone un divertente test: andate in un bar e chiedete uno sconto del 10% sullo scontrino della vostra consumazione. Sarà terribilmente imbarazzante ma, assicura Montemagno, un ottimo esercizio per testare le vostre capacità di trattativa. In bocca al lupo!

 

 

 

A presto Laura e Ilaria

 

Posta un commento