La ricerca dell’eccellenza

La ricerca dell’eccellenza

Nella mia azienda ci vantiamo di cercare eccellenze. Cioè vendiamo cibo super selezionato da produttori artigianali in giro per il mondo.

Ecco eccellenze è una di quelle parole che sono dei Giano bifronte: eccitante da un lato, come fossero lustrini e bagliori. Faticosa dall’altro perché impone uno standard, delle attese, genera aspettative.
La ricerca di qualcosa di eccellente -fuori dalle “celle” della normalità, della consuetudine-, ci impone anzitutto una definizione di che cosa sia eccellente. Non strano, non semplicemente inconsueto. Non necessariamente stravagante o raro. Nemmeno qualcosa di forzatamente prezioso.
No, eccellente è anzitutto un superlativo di buono. Per il cibo potremmo dire: gustoso. Per le persone potremmo dire: belle persone, buone, di cuore.

Ma eccellente significa di più. Qualcosa che suona come: portato alle sue massime potenzialità, così che superi le aspettative.
Un’altra caratteristica che è un’arma a doppio taglio perché significa che non è mai come ce l’aspettiamo.

"Ci sono più cose in cielo e in terra Orazio, che nella tua filosofia.” E’ uno dei versi più famosi di Shakespeare. E si adatta benissimo al cibo. E ancora meglio alle persone.

Ecco la ricerca delle eccellenze è sempre una vecchia lunga storia: saper ammettere che ci sono cose, persone, fatti, che superano il nostro modo di pensare. Diversi da noi. Fuori dalla nostra immaginazione.

Cercare le eccellenze, nel cibo come facciamo noi, ma anche quando si cercano persone per le proprie aziende, è anzitutto mettersi nello stato d’animo di cercare chi sia diverso. Lasciare spazio al pensiero di non sapere già tutto. Di non poter incasellare tutto. Di non poter controllare o decidere tutto.

Per questo trovo doppiamente meritevole l’iniziativa di women@business.
Non solo una comunità per mettere in contatto le competenze spesso non adeguatamente espresse, e valorizzate, delle donne.
Ma anche un luogo in cui cercare delle differenze. Qualcuno che non rientra nel percorso “standard” o ideale o fintamente lineare che abbiamo nel libro dei sogni. Ma persone che eccedano le nostre (spesso noiose) aspettative.

 

 

Posta un commento

Contenuti recenti

Together

Together

Together, To-Get-Her

Together, To-Get-Her

Together, To-Get-Her

Together, To-Get-Her

Testimonianze